Questo sito utilizza cookie e tecnologie simili

Articolo Il Pacco

Il Pacco, l’ho fatto di nuovo e non me ne pento

Scarica questo articolo come e-bookScarica questo articolo come e-book

Ci sono cose che non possiamo controllare. Ormai quattro o cinque anni fa, non ricordo più, venni invitato a far parte di un collettivo di scrittura, poi rivelatosi un gruppo fantastico. Il mio ruolo era quello del tappabuchi, dovevo sostituire un autore che per qualche motivo aveva abbandonato il campo lasciando un vuoto narrativo. Accettai e ora eccomi qua. Con lui. Il pacco.

Un incrocio di destini in una strana storia

Già, una strana storia. E già, il destino. Io non facevo parte di quello che poi, anche con me, è diventato il Collettivo PseuDomino. La storia andava completandosi proseguendo racconto dopo racconto e riprendendo il nuovo da dove si era interrotto il vecchio. Per qualche motivo che non ricordo o forse non ho mai saputo, il capitolo otto aveva lasciato un buco. Così sono stato convocato d’urgenza (un po’ quando un giocatore di fa male prima dell’inizio dei mondiali) e mi son ritrovato con un racconto da scrivere, un pacco da recuperare a Cagliari e abbandonare in un cassonetto della spazzatura di Genova. Un bel salto, ma sono riuscito a fare il trasporto. Come? Lo leggerete nel libro. Perché la storia del pacco copre l’intero racconto attraversando vite di personaggi lontani tra loro, che non si conoscono, che non sapranno mai l’uno dell’altro. Eppure qualcosa li unisce, qualcosa ha messo insieme le loro piccole storie in una storia da leggere e capire, capire e interpretare.

Il pacco protagonista

Un’avventura straordinaria con protagonista proprio lui, un misterioso pacco che viaggia attraverso l’Italia (ma anche il mondo) diventando più di quanto c’è dentro, diventando di volta in volta le aspettative delle persone con cui entra in contatto. Il pacco non è però un semplice involucro, è un po’ come il vaso di Pandora che contiene dentro di sé tutti i sogni, le speranze, le paure, i drammi dei personaggi delle microstorie che da esso e con esso nascono. Ma cosa succede quando viene aperto? Bella domanda. Ma non vi darò la risposta. Il pacco è essenzialmente un’idea romantica, un’idea enigmatica e “laterale” della figura del protagonista che vi coinvolgerà dalle prime alle ultime righe.

Firme d’autore

Il pacco è un racconto ideato a due teste e scritto a 24 mani. Oltre a me ci troverete la follia creativa di Roberto Martinez e Silvio Bosticco (gli ideatori), e la capacità narrativa di Diego Pasetti, Cristiana Pivari, Massimiliano Scudeletti, Corrado Sobrero, Guido Barosio, Marco Barizza, Simone Carabba, Luca Ducceschi e Maria Silvia Avanzato. Il libro è dedicato alla memoria di due di questi autori, che ci hanno lasciato prima che Il pacco vedesse la luce: Corrado Sobrero, che ha fatto appena in tempo a terminare il suo racconto prima di lasciarci nel 2012, e Silvio Bosticco, che invece ci ha lasciato nel 2015 quando ancora si era in cerca di una via di fuga per questa storia.

Scarica questo articolo come e-bookScarica questo articolo come e-book

Sorry, comments are closed for this post.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: